Vai alla Home Page  OSSERVATORIO DI CULTURA DIGITALE The Next Media! .
 
 

 TRA ARTE E COMUNICAZIONE
Il progetto www.plot.@rt
Di Nadia Andreini
Arturarte
è un galleria d’arte contemporanea dinamica e spaziosa, situata in uno luogo aperto della campagna dove sorge la zona industriale di Nepi, in provincia di Viterbo. Da un’idea del gallerista Massimo Lupoli e del critico Gianluca Marziani ha preso vita, nel 2002, il progetto pluriennale www.plot.@rt, che invita gli artisti a realizzare un’opera, fotografarla e spedirla via e-mail, in modo che possa essere stampata mediante plotter su vari supporti.
Al termine di tre diverse edizioni, il progetto nel corso del 2004 coinvolgerà 15 diverse gallerie sparse in tutta Europa.
Approfondiamo, con una breve intervista a Massimo Luppoli, il senso del progetto.
D.: In un panorama mediatico in continua evoluzione, il progetto ideato in collaborazione con Gianluca Marziani apre a nuove forme di sensibilità artistica. Quali sono gli intenti che intende realizzare?
R.:
Innanzitutto dimostrare che oggi è possibile creare forme di comunicazione fino a qualche tempo fa impensabili anche nel mondo della cultura e dell’arte, grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie poste al servizio dell’arte che permettono facilità di trasmissione, visione e scambio. Il progetto www.plot.@rt.europa lavora su questi presupposti ed inoltre allarga il mercato dell’arte sia a livello di diffusione che di acquisto. Infatti le opere che entreranno nel circuito saranno diffuse in 15 Paesi d’Europa e le stampe realizzate al plotter, che saranno autenticate dagli artisti, potranno essere acquistate a prezzi accessibili da un vasto pubblico. Da non sottovalutare il fattore dell'interscambio culturale: artisti di differenti estrazioni e background avranno la possibilità di confrontarsi a livello tecnico e contenutistico.


Marco Nereo Rotelli - Impronta - 2002 - Stampa a cera



D.: Le varie tappe del progetto sono state caratterizzate da una attenzione ad aspetti tematici e procedurali sempre diversi. Puoi riassumercele?
R.:
Per distinguere le varie edizioni di plot.@rt sono stati scelti dei simboli della comunicazione multimediale: la @ ed il codice a barre. Gli artisti hanno inserito i simboli all’interno di immagini e soggetti da loro liberamente scelti, altre volte hanno costruito le opere richiamandoli iconograficamente. Per quanto riguarda la tecnica sono stati individuati supporti e materiali diversi per ciascuna delle 3 edizioni. La mostra che ha inaugurato il circuito e la galleria stessa ha realizzato stampe al plotter cera su carta. La seconda edizione ha utilizzato come supporto di stampa il persplex. Per la terza edizione plot.@rt il materiale sul quale è stata stampata l’opera è la tela di pvc. Per il progetto europeo il supporto indicato sarà lo sportello di un’automobile sul cui finestrino verranno stampate le opere. In questo caso il tema che verrà suggerito all’artista è quello del viaggio.

Eloisa Bracco - Senza titolo - 2002 - Stampa a cera


D.: Ad ogni tappa è corrisposto un catalogo, un video realizzato da Massimo Antonelli, regista cinematografico e televisivo, e la prossima prevede un allargamento all’Europa ed un vasto uso di web-cam. Quanto è importante la dimensione comunicativa nel panorama artistico contemporaneo e quali sono le sue specificità?
R.:
La componente comunicativa nel panorama artistico contemporaneo è assolutamente significativa. Il progetto da noi ideato lavora su diversi canali comunicativi multimediali: l’uso del video, il circuito web-cam, la trasmissione via Internet, la realizzazione dell’opera tramite tecnologie avanzate ecc. Tutto questo permette di proporre un nuovo modo di organizzare e realizzare mostre d’arte ovviando a problemi di tempo e di trasporto, ma contemporaneamente permette di porre in comunicazione costante gallerie di Paesi lontani. Quella che stiamo affrontando è senz’altro una sfida essendo i primi a cimentarci in un’iniziativa di così grande portata e che utilizza quasi esclusivamente le tecnologie. La plot.@rt ha come sottotitolo: manualità, web, plotter, realizzando un ponte tra la manualità dell’artista e dunque la realizzazione tradizionale di un’opera, la trasmissione via Internet dell’immagine ed infine la stampa al plotter della stessa. L’oggetto che ne scaturisce riassume questi passaggi.

torna <<