Vai alla Home Page  OSSERVATORIO DI CULTURA DIGITALE The Next Media! .
 
 

ELF

Di Giulia Bertini

Piccole forme di vita elettroniche

Può capitare, talvolta, di entrare anche semplicemente in un minuscolo giardino e lasciarsi avvolgere dalla magica atmosfera contraddistinta dai suoni delle sue presenze. Basta qualche uccellino, una cicala… magari uno scoiattolo… ed ecco che il nostro percorso muta: diviene zigzagante, proprio come la nostra attenzione, divisa tra l’ascolto empatico e la voglia di scoprire le tracce non solo sonore dei simpatici abitanti.
E’ proprio quanto succede negli scarsissimi metri quadri di giardino allestiti entro la Brucknerhaus di Linz: la prima volta li incontri a lato del percorso che conduce alla sala delle conferenze e non li noti neppure; in seguito finisci addirittura per accostarti e discutere al margine con qualcuno del nutrito bottino di teorie e nozioni che hai appena finito di ascoltare o magari del tempo atmosferico che in questi ultimi anni si è fatto più mite ed incoraggia e rende più festosa la partecipazione ad Ars Electronica. Poi osservi qualche sparuto fotografo o videoamatore penetrare con il proprio obiettivo il giardinetto… ed allora osservi meglio, e rintracci un piccolo ELF, una delle Electronic Life Forms proposte da Pascal Glissman e Martina Höfflin. Lo guardi curioso e ti strappa un sorriso. Il fluido magico è già entrato in azione!
Quando trovi un pertugio per entrare, il gioco è fatto: la piccola foresta ti ha incantato definitivamente con i suoi bisbigli quasi impercettibili, i piccoli fruscii delle foglie che sottolineano gli impalpabili movimenti di decine e decine di esserini alimentati da microscopici pannelli solari.
Adesso vorresti precipitarti altrove con l’intero microcosmo che ti avvolge e ti trovi ad odiare il rumore incurante delle voci, dei passi, delle installazioni di chi è rimasto all’esterno e non ha scoperto o non ha saputo fare tesoro del delicato universo di forme, colori e movimenti.
Poi riavvolgi i tuoi pensieri e ti concedi l’esperienza di una esplorazione approfondita: quel piccolo mondo ti avvolge di nuovo completamente e, tra sorrisi ed espressioni di stupore, quasi non ti sei accorto del momento in cui hai estratto la fotocamera e ti sei trasformato in un entomologo di vite digitali.


www.electronic-life-forms.de

Un piccolo ELF su una pianta

torna <<