colophon
in edicola
eventi
interviste
mouse di mediateca
tutorial
tecnologie
archivio
abbonamento
stramboware
links & news
animazione digitale
Un backstage "importante"
Di Giulia Bertini

Dietro le quinte del videoclip "Per me è importante" dei Tiromancino

Un video essenziale, intelligente e ben orchestrato quello prodotto da Direct 2 Brain, azienda italianissima a dispetto del nome, per la canzone dei Tiromancino. Una storia d'amore indimenticabile raccontata con il tratto pulito della cartellonistica stradale. Un lui ed una lei stilizzati fino all'eccesso, piatti seppur tridimensionali, si attraggono, si inseguono, superando mille ostacoli per un lieto fine che non può che essere "importante".
L'idea che sta alla base del video è stata realizzata dalla collaborazione dei Tiromancino con Ascanio Malgarini, art director, e David Gallo, produttore del progetto. Molto importante è stata anche la consulenza di Romana Meggiolaro, che firma la sceneggiatura e la co-regia del videoclip.
Tutte le scene sono state realizzate attraverso un accurato montaggio di computer grafica fotorealistica e personaggi 3D estremamente prototipati.


Movimenti omino, costruzione tridimensionale 1Movimenti omino, costruzione tridimensionale 2Movimenti omino, costruzione tridimensionale 3

Le atmosfere essenziali e pulite traggono in parte ispirazione dalle architetture futuriste. Mescolando animazione in keyframe e motion capture è stato possibile conferire in tempi abbastanza rapidi estrema naturalezza espressiva ai protagonisti della vicenda.
"La sfida più difficile è stata quella di dotare di un carattere i due protagonisti", dice Romana Meggiolaro, "che, non avendo un volto, potevano rischiare di non esprimere emozioni".

Un fotogramma dal videoclip

Un fotogramma dal videoclip

Questa sfida è stata raccolta con estrema cura anche grazie alla preziosa collaborazione di Elena Nicastro, l'attrice che ha prestato il proprio corpo per definire attraverso il motion capture i movimenti dei due protagonisti, utilizzando una tuta meccanica di cospicuo ingombro e grande peso. Nelle varie performance è stata assistita dalla coreografa e trainer Silvia Perelli.
Lo studio dei movimenti e della espressività corporea dei protagonisti è stato ulteriormente affinato grazie alle esperienze fatte con Lilli Cecere, tutor della Scuola Nazionale di Cinema di Roma, avvalendosi della tecnica definita movimento scenico, inventata e messa a punto da Nikolaj Karpov.

Un fotogramma dal videoclip

Un fotogramma dal videoclip

Un fotogramma dal videoclip

"Si tratta di un metodo molto completo", ragguaglia Lilli Cecere, "che vede nell'acrobatica uno strumento pedagogico e serve per rendere l'attore consapevole delle sue potenzialità espressive".
Tutte le animazioni realizzate per il video scaturiscono da simulazioni di dinamica molto precise; basti pensare alla necessità di rappresentare collisioni di corpi, pelurie agitate dal vento, movimenti di tessuti, con sufficiente credibilità da mantenere un clima di naturalezza per un mondo interamente digitale.
Molto il lavoro che è stato fatto anche sulle "comparse 3D", che dovevano essere decisamente diversificate rispetto ai protagonisti e tra loro, pur mantenendo quel senso di essenzialità e razionalismo che contraddistingue i personaggi.
Grande la soddisfazione di Federico Zampaglione, fondatore dei Tiromancino, che ha partecipato con piacere a molte delle fasi di ideazione e realizzazione del video. Così si esprime, parlando a nome del gruppo: "Sia noi che la casa discografica Virgin abbiamo creduto con anticipo a questo progetto, per cui è stato possibile realizzarlo, partendo quasi un anno prima rispetto all'uscita dell'album… C'è stata grande serenità e soprattutto voglia di raggiungere un obiettivo comune".
Dai volti felici, dal grande successo, dalla piacevolezza delle emozioni che continua a darmi la visione del video, ho la certezza che sia stato realizzato qualcosa di importante.
Non a caso una giuria composta da 82 esperti internazionali ha assegnato al video il Future Film Festival Digital Award 2003 con la seguente motivazione: "Per l'originalità delle soluzioni d'animazione e di character design, mantenendo una sintesi dei personaggi e un legame con le parole della canzone non banale".

Un fotogramma dal videoclip


 

Un fotogramma dal videoclip

in edicola <<