colophon
in edicola
eventi
interviste
mouse di mediateca
tutorial
tecnologie
archivio
abbonamento
stramboware
links & news
animazione digitale
Tatuaggi_digitali


Il graffito di un bisonte americano, degno successore delle pitture rupestri arcaiche, incide il silicio del chip Focus II Math di HP.

 

 

Tecnici specializzati o artisti digitali? Quando la creatività si rivela un'ottima tutela contro lo spionaggio industriale.
Si dice che negli anni Settanta ed Ottanta, quando l'arte del progettare microchips non aveva ancora raggiunto la piena maturità delle odierne produzioni, i vari costruttori abbiano adottato la tecnica di sovrimprimere i minuscoli circuiti elettronici dei microprocessori e coprocessori matematici con piccole icone atte a salvaguardarne l'ingegneria.
Finalizzato ad un preciso obiettivo strategico, il talento degli ingegneri elettronici è esploso, dando vita ad infiniti "tatuaggi digitali" dalle pluriformi ispirazioni: animali, aerei, automobili, personaggi dei fumetti e dei videogiochi hanno allietato a nostra insaputa le postazioni di lavoro e di gioco di tutto il mondo.
Ovviamente la curiosa raccolta di graffiti non poteva non trovare ampia documentazione sul Web: gli artefici del Silicon Zoo vi danno appuntamento all'indirizzo: micro.magnet.fsu.edu/creatures.


 

 

 
home