My MEDIA

Osservatorio di Cultura Digitale
Subscribe

Archive for Giugno, 2009

La strategia dell’uromastice

Giugno 23, 2009 By: admin2 Category: Senza categoria


uromastice

Di Fabrizio Pecori

Il 10 Marzo la Francia ha cominciato a discutere sulla nuova legge antipirateria on line

E’ nota la strategia dello struzzo ovvero quella di nascondere la testa sotto la sabbia al minimo avviso di un problema.

Più aggressiva e pesante quella dell’uromastix, un piccolo sauro, che ho avuto il piacere d’incontrare nell’ultimo viaggio nel Sahara Libico, lungo circa 35 cm da adulto (ma altrove esistono specie che arrivano ai 75), ben corrazzato soprattutto nella coda spinosa che utilizza freneticamente per chiudere l’ingresso della propria tana o per brandirla a difesa quando si sente minacciato. Il sauro ha una forma appiattita, con zampe corte e robuste e la coda caratteristica con scaglie simili a grosse spine. Le colorazioni delle specie sono differenti: Gli Uromastix Aegipticus sono generalmente marrone-grigiastro e gli Uromastix Acanthinurus hanno generalmente inserti gialli, verdi, rosso intenso. In tutte le specie di uromastici il colore dipende dalla temperatura: quando è bassa il colore è più scuro (per assorbire meglio lo spettro di emissione solare), quando è alta è più chiaro (per riflettere l’eccesso di radiazioni solari). Insomma un individuo già in sé particolarmente curioso.

Ho potuto ammirarlo in tutto lo “splendore” della sua miope strategia difensiva quando si è impaurito di fronte al mio testardo avvicinamento con la fotocamera digitale: dopo una rapida corsa verso l’unico “riparo” esistente – un misero arbusto senza foglie – ha protetto la testa tra il tronco ed i rami ed ha messo fuori in tono di perentoria sfida la lunga coda uncinata.

Una debole e poco lungimirante strategia che suscita sorrisi per la propria inadeguatezza, proprio come quella messa in atto dal Ministero della Cultura francese che prevede tre avvertimenti notificati a chi viene colto in fragrante a scaricare materiale soggetto a copyright; l’ultimo dei quali scaturisce in un blocco totale della connessione per un anno.

I cittadini del nuovo millennio sbalorditi da una decisione che intacca in modo diretto il diritto all’informazione ed all’aggiornamento hanno già cominciato a replicare con iniziative che hanno del dantesco contrappasso: a tanto oscurantismo non si può che rispondere con un black-out di protesta proposto dal collettivo Quadrature du Net che, il 10 Marzo scorso, ha invitato ad accogliere la proposta legislativa con l’oscuramento di siti web e blog.

In un’epoca in cui costante è la lotta contro il digital divide (il divario che distingue la cultura dei più informatizzati a sfavore dei meno) non pare proprio una mossa azzeccata quella di “chiudere le risorse dell’informazione” ai meno morigerati.

Nel frattempo l’industria, soprattutto musicale, sta sperimentando con sempre maggior successo nuove forme più adeguate alla “rivoluzione telematica” di erogazione dei contenuti a pagamento.

Dati alla mano: 450.000 film scaricati illegalmente ogni giorno nella sola Francia varrebbero bene una revisione più perspicace e lungimirante sullo statuto del copyright e sulle strategie di web marketing (se a questo è lecito limitarsi, o non si debba piuttosto pensare alle strategie di mercato più allargate.)

FFF2010: NUOVI BANDI DI CONCORSO

Giugno 19, 2009 By: admin2 Category: Senza categoria

 

 

La prossima e dodicesima edizione del Future Film Festival si terrà dal 26 al 31 gennaio 2010 ed è pronta a selezionare nuove opere in animazione o con effetti speciali da far concorrere al concorso Future Film Short per cortometraggi e al Platinum Grand Prize per lungometraggi.

SCARICA BANDI

In the raw

Giugno 18, 2009 By: admin2 Category: Comunicazioni

 

POLIMODA e ISIA FIRENZE

26 giugno 2009
Ore 19.00

 

 

14 collections from
ISIA-POLIMODA Fashion Design 2009

 

 

Alcatraz (Stazione Leopolda)

 

V.le F.lli Rosselli, 5

 

Firenze

 

 

Per informazioni: 055 739968

Tags: ,

Forum Europeo sulla Televisione Digitale

Giugno 18, 2009 By: admin2 Category: Comunicazioni

forumtvdigitale09

L’attesa cresce per l’edizione 2009 del Forum Europeo sulla Televisione Digitale, che si terrà presso l’Auditorium di San Romano in Lucca, Venerdì 19 Giugno a partire dalle ore 09.00.

La presentazione di Tivù, la nuova piattaforma con la offerta televisiva digitale terrestre gratuita sul territorio nazionale, la presentazione del progetto Mind The Bridge illustrato dal Business Development di Google, il primato italiano ed europeo del Dvb-Sh, l’annuncio della costituzione dell’Associazione Europea Sng rappresentante de l’industria della trasmissione verso satelliti,  la demo 3d presentata in anteprima da Sisvel Technology, sono solo alcuni dei temi principali della Sesta Edizione.

Scarica il Programma

Tags:

Beyond Media 09

Giugno 18, 2009 By: admin2 Category: Comunicazioni

BEYOND MEDIA http://www.beyondmedia.it/, che si terrà  alla Stazione Leopolda di Firenze dal 9 al 17 luglio e che quest’anno si presenta con il tema VISIONS, è una delle principali iniziative al mondo dedicate alle più attuali visioni proposte dall’architettura contemporanea e alle dinamiche che emergono dalle sempre più intense relazioni che questa intrattiene con l’universo dei media. La manifestazione, organizzata da Image http://www.image-web.org/ e curata da Marco Brizzi, si tiene a Firenze dal 1997, ed è promossa dalla Direzione generale per la qualità  e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanee (PARC) del Ministero per i Beni e le Attività  Culturali, dal Comune di Firenze, dall’Università  degli Studi di Firenze, in collaborazione con Stazione Leopolda.

Feedback a San Casciano V.P.

Giugno 17, 2009 By: admin2 Category: Comunicazioni


Dal 25 al 28 Giugno 2009

A San Casciano Val di Pesa (FI) si sperimentano le Arti Interattive in Festival

Info al:
http://www.feedbackfestival.it/

Affacciarsi sul postmoderno: sogno o incubo?

Giugno 16, 2009 By: admin2 Category: Comunicazioni

Una monografia agile e completa analizza per la prima volta una mostra-simbolo, Les Immatériaux, curata da Jean-François Lyotard, nel 1985, per il Centre Pompidou di Parigi. Francesca Gallo ha condotto una ricognizione a tutto campo – su materiale edito e inedito – che fa rivivere il valore profetico dell’insolito esperimento lyotardiano che per alcuni versi prelude al dilagare della new media art degli anni ’90 e per altri preconizza la portata rivoluzionaria degli antenati di internet, cioè le reti locali.

La lettura di Les Immatériaux. Un percorso di Jean-François Lyotard nell’arte contemporanea (Aracne, 2008 http://www.catalogoaracneeditrice.eu/fmi/iwp/cgi?-db=AracneWeb&-loadframes) conduce nel cuore della fenomenologia postmoderna: ingegneria genetica, transgender, quarta rivoluzione industriale, simulacro e virtuale, crisi della narrazione e morte dell’autore, fine della Storia e implosione delle sue partizioni cronologiche, società dello spettacolo e dell’informazione…

Lyotard mette in scena tutto ciò, consapevole della natura innovativa della propria proposta, ma senza preoccuparsi del senso di spaesamento che avrebbe inevitabilmente colpito il pubblico: il libro, infatti, permette di sbirciare dietro le quinte di quel cantiere intellettuale e creativo d’eccezione, ma ha il merito di restituire anche le critiche suscitate da Les Immatériaux, e che probabilmente sono state all’origine dell’oblio che ha avvolto l’esposizione fino a poco tempo fa.

La passione e la curiosità di Lyotard per l’arte contemporanea sono testimoniate dalla quantità di opere di diverse correnti, alcune di autori di inalterata rappresentatività, altre invece di artisti poco noti al grande pubblico, ma le cui ricerche erano in sintonia con il cambiamento epocale che Lyotard aveva da tempo intuito. Lo studio di Francesca Gallo, infatti – sebbene parco di illustrazioni – dà conto dei lavori di Joseph Kosuth e Janis Kounellis, di Marcel Duchamp e Yves Klein, di Dan Flavin e Moholy-Nagy selezionati dall’equipe curatoriale accanto a quelli di autori meno conosciuti, tra cui il pittore Jacques Monory, le artiste Annegret Soltau e la coppia  Klonaris & Thomadaki, senza dimenticare le diverse forme di interattività proposte da Catherine Ikam o da Jaen-Luc Boissier, gli ologrammi, e la computer art ancora agli esordi.

Tags:

Benvenuti

Giugno 15, 2009 By: admin2 Category: Comunicazioni

Stiamo lavorando al nuovo Blog per voi!