Vai alla Home Page  OSSERVATORIO DI CULTURA DIGITALE The Next Media! .
 
 

 ARTE

Studio Azzurro ha fatto splash
Di Antonio Campbell

Dal 21 Ottobre al 30 Novembre a Palazzo dell’Arengario a Monza Studio Azzurro presenta una installazione dedicata ai più piccoli e concepita per divenire itinerante

Il micropaesaggio interattivo per bambini, nato dalla collaborazione di Studio Azzurro con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Monza e Babygella - marchio del gruppo farmaceutico Rottapharm -è il risultato di un esperimento volto al dialogo con i più piccoli per consentire loro un approccio ludico e creativo all’arte.
Parlando de La pozzanghera, Paolo Rosa - cofondatore del celebre gruppo artistico – sottolinea: «Questa semplice e straordinaria metafora dello sguardo infantile crediamo possa aiutarci a penetrare ed approfondire la delicata relazione con uno dei pubblici più attenti e partecipi che normalmente attraversano le nostre installazioni interattive. A loro, i bambini, vogliamo dedicare questo nostro nuovo lavoro. Pensandoli come interlocutori speciali, lontani dal genere di pubblico dedicato del mondo dell’arte di oggi ma, siamo certi, più ricchi di risorse espressive e di potenzialità comunicative. Una pozzanghera, dunque, virtuale e generata da impalpabili videoproiezioni, che si dispone sulla superficie del pavimento e si offre interattivamente ai comportamenti dei piccoli, ed è capace di trattenere e restituire alcune delle loro fantasie».
Chiunque abbia almeno una volta provato l’emozione di correre a perdifiato in bicicletta dentro una pozzanghera immediatamente dopo un temporale estivo o quella di trasgredire al divieto materno saltandoci dentro a piè pari non potrà restare estraneo al fascino di questa estesa proiezione interattiva che attraversa le quattro stagioni e reagisce alle mosse dei “monelli virtuali”.
A complemento dell’insolita esperienza mediatica, sarà possibile portare a casa il disegno adesivo dello “schizzo” che ognuno ha prodotto.
In occasione dell’esposizione la casa editrice Johan & Levi realizza, inoltre, una pubblicazione che verrà distribuita gratuitamente ai bambini intervenuti in mostra. Commenta Rosanna Pavoni, storica dell’arte consulente per la programmazione espositiva del Comune di Monza: «Questa pubblicazione può essere sfogliata dai bambini come strumento che accompagna l’installazione e contemporaneamente si rivolge all’adulto che, attraverso il testo che descrive l’opera, più aiutare i più piccoli a comprenderne meglio la complessità e il senso».





Studio progettuale della pozanghera virtuale

torna <<