Vai alla Home Page  OSSERVATORIO DI CULTURA DIGITALE The Next Media! .
 
 

DAL GRAFFITO AI MONDI VIRTUALI
Di Cassidy Curtis

Nuove prospettive per i motori di ricerca delle immagini

Magari potrebbe un giorno interessarvi sapere quante opere d’arte a livello internazionale condividano i tratti dell’enigmatico sorriso della Gioconda; oppure quante ammicchino alla posa sinuosa del braccio sinistro della Venere di Botticelli; o ancora se esiste una “trama segreta” che si ripete nei dripping di Jackson Pollock.

Interrogativi di questo tipo troveranno ben presto risposta grazie ai tools di ricerca grafica che da varie parti del mondo sono in fase di approntamento e revisione. Lavorano nei più svariati modi: dall’isolamento di un particolare di una immagine, alla definizione di alcuni punti focali all’interno dell’immagine campione, al tracciamento di percorsi e volumetrie che vogliamo ricercare e comparare nel web od in appositi archivi di immagini.

Ciò che forse pochi di noi avrebbero perfino sognato di poter fare è invece il recupero di modelli ed animazioni tridimensionali, partendo da sintetici segni (graffiti, direi) che ne rappresentano in qualche modo lo sviluppo nello spazio. E’ proprio questo l’obiettivo del 3D Model Search Engine sviluppato dal Princeton Shape Retrieval and Analysis Group.

3D Model  Search Engine

torna <<